Parassiti nell'uomo: cause, sintomi e trattamenti

Le malattie parassitarie (infestazioni da elminti) sono un vasto gruppo di malattie causate dai vermi. I parassiti nel corpo umano spesso diventano la causa o l'innesco dello sviluppo di molteplici patologie di organi e sistemi interni. Il pericolo è che con molte invasioni da elminti, i sintomi vengano cancellati e una persona percepisca alcuni sintomi come una clinica di altre malattie.

Tipi di parassiti

Parassiti nel corpo umano

Ci sono circa 200 parassiti che possono abitare il corpo umano. Secondo l'OMS, quasi un abitante su tre del pianeta è infettato da uno o un altro tipo di vermi. Nel corpo umano, i vermi (elminti), gli artropodi (insetti e zecche) sono più spesso parassitati. Alcuni degli agenti patogeni elmintici sono di dimensioni microscopiche e la crescita di alcuni può aumentare fino a 30 metri, essere pericoloso per la vita umana.

Considera i principali tipi di vermi che sono in grado di "vivere" nel corpo umano.

  • I nematodi sono vermi rotondi che possono raggiungere i 40 cm e vivono nell'intestino. L'infezione avviene per via orale, con l'uso di frutta e verdura non lavate.
  • Vlasoglav (trichocephalosis) - un parassita nell'intestino crasso. La lunghezza di un adulto è di circa 50 mm.
  • Tenia larga: l'infezione si verifica quando si mangia pesce di bassa qualità. Il parassita appartiene alla tenia. La dimensione di un parassita adulto è di circa 20 metri. La malattia causata da questo tipo di parassita è chiamata difillobotriasi.
  • Anchilostomi: penetrano nella pelle attraverso il contatto con il terreno contaminato. Inizialmente, vivono nel flusso sanguigno, quindi si spostano nei bronchi e nell'intestino. La dimensione di un parassita adulto è di 10-15 mm.
  • Le Trichinella sono piccoli vermi rotondi. La fonte è carne di maiale e carne di orso. Dopo essere entrate nel corpo, le larve si trasformano in un adulto in 3-4 giorni. L'aspettativa di vita è di 40 giorni. Durante questo periodo, il parassita si moltiplica, rilascia tossine che avvelenano il corpo.
  • Tenia di maiale e bovina: la fonte del parassita è la carne di bovino o di maiale. La dimensione di un parassita adulto è di circa 6 metri.
  • L'echinococco è un acaro del nastro di 3-5 mm di dimensione. L'infezione avviene alimentare attraverso il contatto con cani o gatti.

Particolare attenzione dovrebbe essere prestata ai parassiti artropodi che possono abitare la pelle umana.Parassiti domestici, questi sono pidocchi, lendini, demodicosi, insetti vari. Colpiscono lo strato esterno dell'epidermide, spesso causano malattie della pelle, reazioni allergiche.

Esistono altri tipi di parassiti che vivono nel corpo umano. Tutti hanno un ciclo di vita diverso, penetrano nel corpo in modi diversi e raggiungono dimensioni diverse, ma in ogni caso qualsiasi malattia parassitaria deve essere diagnosticata e curata per tempo sotto la supervisione di un medico.

Cause e fattori di rischio

L'infezione da invasioni da elminti è piuttosto varia. Dipende dal tipo di parassiti, dal loro ciclo vitale. I bambini, le persone con ridotta immunità e coloro che trascurano l'igiene personale sono più spesso a rischio. L'infezione può verificarsi nei seguenti modi:

  • Suolo, sabbia.
  • Da persona a persona.
  • Nuotare nei bacini idrici.
  • Bere acqua "grezza".
  • Mancato rispetto delle norme igieniche.
  • Cattiva manipolazione del cibo.

Molto spesso, i bambini sotto i 6 anni di età sono esposti alle infezioni, quindi i genitori dovrebbero prestare attenzione alla prevenzione, così come al primo segno di fare i test e il trattamento necessari.

Sintomi e segni

I segni clinici delle malattie parassitarie non sono sempre pronunciati, a seconda del tipo di parassita, della localizzazione, dell'età del paziente e delle caratteristiche del suo corpo. I vermi possono abitare quasi tutti gli organi, ma spesso sono sangue, intestino, fegato, polmoni e cervello. Considera i principali sintomi dei parassiti, che dovrebbero allertare una persona, diventare un motivo per vedere un medico:

  • reazione allergica cutanea;
  • linfonodi ingrossati;
  • un aumento della temperatura ai numeri subfebrilari;
  • dolori muscolari e articolari;
  • disturbi delle feci;
  • nausea;
  • dolore, fastidio all'addome;
  • digrignare i denti durante il sonno;
  • perdita di peso;
  • rifiuto di mangiare.

In presenza di parassiti nel corpo, gli eosinofili aumentano nell'analisi del sangue, si notano altri cambiamenti nella formula e spesso è presente leucopenia. I sintomi possono essere espressi in misura minore o maggiore, accompagnati da altri segni.

Perché i parassiti sono pericolosi per l'uomo?

Con una terapia impropria, le malattie parassitarie sono piuttosto pericolose, spesso causando lo sviluppo di gravi patologie. I vermi che vivono nel corpo umano rilasciano quotidianamente i loro prodotti di scarto, che penetrano nel flusso sanguigno e vengono trasportati in tutto il corpo, provocando gravi intossicazioni. Sullo sfondo delle invasioni elmintiche, si sviluppano spesso le seguenti malattie e condizioni:

  • reazione allergica;
  • diminuzione dell'immunità;
  • forme gravi di polmonite;
  • epatite, cirrosi epatica;
  • miocardite;
  • meningoencefalite;
  • anemia;
  • avitaminosi;
  • disturbi psicologici e nervosi;
  • danno tossico al sistema nervoso centrale;
  • malattie oncologiche.

Una persona che soffre di infestazioni da elminti è un pericolo per gli altri, quindi, se uno è malato in famiglia, tutti i membri della famiglia, compresi gli animali domestici, dovrebbero sottoporsi a profilassi. Date le possibili complicanze delle malattie parassitarie, anche con sintomi indiretti, non dovresti esitare a visitare un medico.

Diagnostica per invasioni da elminti

Prima di sbarazzarsi dei parassiti, è necessario sottoporsi a una serie di test di laboratorio che aiuteranno a determinare il tipo di parassita e dare al medico un quadro completo della malattia. La diagnosi di invasioni da elminti comprende:

  • raccolta di anamnesi;
  • esame di laboratorio delle feci;
  • analisi del sangue;
  • Analisi delle urine;
  • studi sierologici (ELISA, RSK).

Se sospetti complicazioni o presenza di parassiti nei tessuti del fegato, dei polmoni o del cervello, vengono prescritti ulteriori esami: ecografia, TC o RM. Se necessario, il paziente si consulta con medici di altri campi della medicina.

Come vengono trattate le malattie parassitarie?

È necessario trattare le invasioni da elminti in modo completo e solo come prescritto da un medico. Oltre al trattamento farmacologico standard, un buon effetto è dato darimedi popolari per i parassiti, che sono meno aggressivi dei farmaci antiparassitari, ma non sempre danno l'effetto desiderato. Anche l'alimentazione del paziente è considerata importante nel processo di trattamento. Una persona ha bisogno di rinunciare a cibi grassi e salati, così come zucchero, caffè, alcol. Dovresti limitare l'uso di succhi, pesce, uova. Prima di eseguire la pulizia antiparassitaria del corpo, si consiglia di includere nella dieta alghe, noci, verdure, melograni e fichi. La dieta è consigliata durante tutto il trattamento. Il rispetto delle regole di igiene personale, l'eliminazione del contatto con animali che possono essere fonte di infezione è considerata non meno importante.

Droghe

La moderna farmacologia fornisce una vasta gamma di farmaci per il trattamento delle invasioni da elminti. Tutti sono disponibili in diverse forme (compresse, sospensioni), di diversi produttori. È necessario essere estremamente attenti a rimuovere i parassiti con preparati farmaceutici, poiché la maggior parte di essi ha un effetto tossico sul corpo, il che aumenta i rischi di effetti collaterali dopo l'ingestione.

I preparati per i parassiti hanno un'attività specifica, hanno un effetto distruttivo su larve e adulti. Oltre ai farmaci antiparassitari, vengono prescritti anche farmaci sintomatici, che agiranno sulla sintomatologia. La terapia per le infezioni antiparassitarie consiste nell'assunzione dei seguenti farmaci:

  • Farmaci antielmintici ad ampio spettro.
  • Antistaminici.
  • Enterosorbenti.
  • Enzimi.
  • Multivitaminici e minerali.
  • Preparati naturali per parassiti e vermi.

Durante il periodo di recupero dopo la terapia antiparassitaria, il medico prescrive un ciclo di assunzione di probiotici che aiuteranno a ripristinare la microflora intestinale. Gli epatoprotettori saranno utili in questa fase del trattamento. Prenderli permetterà al fegato di riprendersi, purificandosi dai residui di sostanze tossiche.

Compresse per vermi, così come qualsiasi altro farmaco, solo un medico può prescrivere. La durata del trattamento, le dosi di farmaci sono selezionate individualmente. Altri farmaci più potenti possono essere prescritti contro i parassiti, ma vengono utilizzati in condizioni stazionarie sotto la supervisione di un medico.

I genitori dovrebbero prestare attenzione alla prevenzione delle invasioni da elminti

Rimedi popolari

Come terapia aggiuntiva al trattamento principale, puoi usare rimedi popolari che hanno un buon effetto terapeutico e agiscono delicatamente sul corpo. Esistono molte ricette per far fronte alle invasioni parassitarie:

Ricetta numero 1.Semi di zucca. Per preparare la ricetta, avrai bisogno di 100 gr. i semi di zucca, che vanno pestati in un frullatore, aggiungete 2 cucchiai di miele e 100 grammi di acqua, mescolate bene. Prendi un cucchiaino a stomaco vuoto ogni 3 ore. Quindi prendono un lassativo e dopo 2 ore fanno un clistere.

Ricetta numero 2.Granato. Per la medicina viene utilizzata la corteccia di melograno, da cui viene preparato un decotto e preso tre volte al giorno, 50 ml. Per preparare il brodo occorrono 50 gr. abbaiare, versare acqua bollente, accendere un piccolo fuoco per 10 minuti, quindi raffreddare e portare dentro.

Ricetta numero 3.Brodo di cipolla. Per preparare una medicina naturale per i parassiti, avrai bisogno di 1 cipolla grande, che viene versata con acqua bollente, insistita per 2 giorni, presa al mattino prima dei pasti, 100 ml.

I rimedi popolari, a differenza delle compresse, non hanno controindicazioni o effetti collaterali, ma allo stesso tempo non sono sempre efficaci, sono più spesso usati a scopo di prevenzione.

Profilassi

Una corretta prevenzione aiuterà a ridurre il rischio di infezione da vermi o ridurre il ripetersi di malattie parassitarie:

  • Rispetto dell'igiene personale e pubblica.
  • Corretta manipolazione del cibo prima del consumo.
  • Trattamento preventivo per i vermi negli animali domestici.
  • Non entrare in contatto con animali randagi.
  • Rifiuto di pesce crudo, leggermente salato ed essiccato.
  • Lavarsi le mani prima di mangiare, dopo aver camminato o in luoghi pubblici.
  • Pulizia regolare della casa.
  • Rifiuto di acqua "grezza" dal rubinetto.

Il rispetto di semplici regole aiuterà a ridurre il rischio di infezione da infestazioni da elminti. È importante capire che i parassiti nell'uomo possono causare malattie gravi, quindi è molto importante identificare la loro presenza nell'organismo nelle prime fasi, per effettuare un trattamento corretto ed efficace.